Premier League, uno dei positivi è del Bournemouth

Giocatore subito in isolamento, la squadra continua ad allenarsi

Un giocatore del Bournemouth, la cui identità non è stata resa nota, è uno degli ultimi due positivi al coronavirus in Inghilterra, portando a otto il numero di giocatori infetti in Premier League. "Secondo i protocolli della Premier League per i test positivi, dovrà stare in isolamento per un periodo di sette giorni prima di essere testato in un secondo momento", ha detto il Bournemouth in una nota.

Per il resto della squadra, le sessioni di allenamento autorizzate martedì scorso continueranno nelle strutture del club, in conformità con le rigide regole decise dall'organo di governo del calcio inglese. "Il campo di allenamento del club rimane un ambiente di lavoro sicuro per i giocatori e il personale, che continueranno a sottoporsi ai test anti-Covid-19 due volte a settimana", ha aggiunto il club.

La rivelazione del caso positivo al Bournemouth arriva dopo che la Premier League aveva annunciato due nuovi contagi in due diversi club, su 996 persone testate mercoledì, giovedì e venerdì. Mentre sei persone erano risultate positive durante gli esami condotti il 17 e il 18 maggio su 748 persone, dei quali parimenti non era stata rivelata l'identità, né i loro club. Casi noti includono invece il difensore del Watford Adrian Mariappa e l'assistente allenatore del Burnley Ian Woan.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA

        VideoAnsa Live ore 12 (ANSA)
        07 luglio, 11:15

        Ansa Live ore 12




        Modifica consenso Cookie