Calcio, Tebas: 'Il campionato spagnolo riprende l'11 giugno'

L'annuncio del n.1 della Liga. 'Prossima stagione dal 12 settembre'

"La Liga riprende, se Dio vuole, l'11 giugno. Stiamo lavorando perché sia tutto pronto. Mentre il prossimo campionato inizierà il 12 settembre". Il presidente della Liga Javier Tebas, intervenuto a una tavola rotonda organizzata da Marca, ha confermato le date della ripresa del calcio in Spagna. "Speriamo che Madrid e Barcellona passino alla Fase 2. Ci sono più di 130 persone che stanno lavorando perché tutto possa essere fatto in un modo nuovo: viaggi, organizzazione, tutto".

Tebas ha difeso la posizione di voler riprendere al più presto possibile, a beneficio dell'economia, nonostante le numerose critiche ricevute: "È importante - ha sottolineato - che la sventura della pandemia non generi una sventura economica. Il nostro settore è molto importante: generiamo l'1,37% del pil, oltre 185.000 posti di lavoro diretti. Il ritorno del campionato non significa che non avremo perdite milionarie. I nostri club perderanno comunque almeno 700 milioni di euro e dovranno essere recuperati".

Per quanto riguarda la tv, è stato deciso che le gare saranno trasmesse gratuitamente nelle case di riposo per anziani. "Gli anziani hanno sofferto molto e continuano a soffrire. Con Mediapro, che ha i diritti, ci sono voluti 15 secondi per decidere", le parole di Tebas.

Ancora aperta, invece, la questione degli orari: i club spingono perché le partite della domenica siano programmate tutte in notturna. Il sindacato calciatori, in accordo con il sindacato mondiale, ha fatto sapere che non giocherà con una temperatura superiore ai 32 gradi o con un tasso di umidità oltre il 70 percento.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA

      VideoAnsa Live ore 12 (ANSA)
      07 luglio, 11:15

      Ansa Live ore 12




      Modifica consenso Cookie