Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sei Nazioni: esordio dell'arbitro italiano 'ma è solo l'inizio'

Sei Nazioni: esordio dell'arbitro italiano 'ma è solo l'inizio'

Piardi il primo nel torneo, dirige Irlanda-Galles finita 31-7

ROMA, 24 febbraio 2024, 20:18

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"L'esordio mi ha dato una grande emozione, quasi difficile da gestire nei primi minuti di partita. Poi mi sono tranquillizzato ed è andato tutto liscio, come speravo. Ora sono estremamente felice ma voglio che questo sia solo un primo passo a questo livello". Andrea Piardi racconta così al telefono con l'ANSA da Dublino le sue sensazioni dopo aver diretto, primo italiano nella storia, una partita del Sei Nazioni di rugby, Irlanda-Galles, vinta 31-7 dai padroni di casa.
    Il 31enne di Brescia sapeva da dicembre di essere stato designato per questo appuntamento, trovandosi ad arbitrare la squadra più forte del torneo - con la terza vittoria di fila dopo quelle con la Francia e l'Italia gli irlandesi detentori del trofeo rafforzano le possibilità di un bis e anche del secondo Grande Slam consecutivo -, sotto gli occhi di un pubblico tra i più appassionati ed esigenti. "Al momento degli inni, al fianco delle due squadre, ho vissuto un momento davvero speciale - afferma Piardi -, ma quel che contava era la prestazione e credo che si andata abbastanza bene. In campo erano tutti molto corretti e non ho avuto problemi a gestire l'incontro, ma a questo livello la qualità è tale che ti aiuta anche a prendere le decisioni giuste".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza