Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Serie A: Milan-Spezia 1-2 e Bologna-Napoli 0-2

Serie A: Milan-Spezia 1-2 e Bologna-Napoli 0-2

Grave errore dell'arbitro sfavorisce i rossoneri, lo Spezia vince al 96'. Lozano rilancia i partenopei

Milan-Spezia 1-2 La cronaca e Bologna-Napoli 0-2 La cronaca

Accade di tutto a San Siro. Milan-Spezia è una partita destinata a scatenare fiumi di polemiche ma che i rossoneri, dopo essersi portati in vantaggio, non riescono a vincere. Il Milan sciupa la chance di sorpasso sull'Inter e vede il Napoli avvicinarsi pericolosamente a soli due punti. Inutile il gol di Leao, il migliore in campo nella squadra di Pioli, pesa l'ennesimo rigore sbagliato - procurato da Leao - con l'errore dal dischetto di Theo Hernandez. Sbaglia la difesa rossonera sul pari di Agudelo. Clamorosa e inspiegabile la decisione dell'arbitro in pieno recupero che non concede il vantaggio al Milan vanificando il gol di Messias e interrompendo il gioco. All'ultimo secondo disponibile, poi, ripartenza dello Spezia e arriva il 2-1 firmato da Gyasi a tempo ormai scaduto. Inevitabili le proteste dei pochi tifosi rossoneri presenti a San Siro. Ma il Milan doveva chiudere prima la partita, la posta in palio era la vetta della Serie A e serve più cinismo sottoporta. Invece lo Spezia resiste agli assalti della squadra di Pioli grazie ad una prova straordinaria di Provedel che è un muro su Ibrahimovic, soprattutto nei minuti finali.

"Ho provato a calmare i ragazzi, ma non ci sono riuscito. Sapevamo di aver subito un torto e abbiamo perso lucidità. Le responsabilità sono da suddividere con l'arbitro che ci ha chiesto scusa": lo dice il tecnico del Milan Stefano Pioli dopo il ko subito contro lo Spezia e l'errore del direttore di gara che ha interrotto il gioco nel recupero, senza concedere il vantaggio ai rossoneri e vanificando il gol di Messias. "E' stato strano anche perché ha fischiato poco durante la partita, poi ha fermato il gioco su Rebic in un'intervento che forse non era neppure fallo. E' una serata storta - spiega l'allenatore - e dobbiamo reagire immediatamente. Questa sconfitta non deve condizionare le prossime partite. Essere andati in vantaggio ci doveva dare più fiducia. Reagiremo, la squadra lo ha sempre fatto. E' un bene incontrare questi avversari (Juve e Inter ndr) che ci daranno motivazione. Non meritavamo la sconfitta".

"Sappiamo tutti che il Milan è una squadra molto forte, con grande qualità come Theo, Leao, Florenzi. Sono giocatori che attaccano tanto e crossano tanto. Però lasciano spazi dietro. Siamo stati bravi ad approfittare dei loro errori. Abbiamo avuto delle altre occasioni e che abbiamo meritato di vincere": è la soddisfazione di Thiago Motta, intervistato da Dazn, dopo il successo dello Spezia sul Milan a San Siro. "Brava la squadra perché sapevano che era una partita difficile contro un avversario che gioca per vincere lo scudetto. Abbiamo fatto molto bene fino alla fine", spiega Motta. Lo Spezia, infatti, ha segnato il 2-1 decisivo al 96'.

 "Mi dispiace davvero". Il vice designatore della Can di serie A, Andrea Gervasoni - apprende l'ANSA - nell'incontrare i dirigenti del Milan subito dopo la conclusione della gara con lo Spezia non ha potuto far altro che esprimere rammarico per l'errore dell'arbitro Serra che ha di fatto deciso il risultato. Nessuna posizione ufficiale da parte dell'AIA, insomma, è arrivata stasera ma da parte del mondo arbitrale c'è stato "l'ovvio rincrescimento" per uno sbaglio apparso evidente a tutti e dalle conseguenze determinanti ai fini della classifica. (

 Riparte il Napoli che a Bologna vince 2-0 grazie alla doppietta del messicano Hirving Lozano. Napoli avanti dopo venti minuti grazie a uno spunto di Elmas propiziato da Zielinski. Sul cross in area Lozano anticipa tutti e batte Skorupski. Palo per Fabian Ruiz nel finale di tempo. La ripresa si apre con il raddoppio di Lozano su imbeccata sempre di Fabian Ruiz. Nel finale Spalletti ritrova anche Osimenh che ha il tempo di sfiorare lo 0-3. Nel recupero palo bolognese con Svanberg.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie