• Huawei "Seeds for the Future", formazione ICT per i giovani
ANSAcom

Huawei "Seeds for the Future", formazione ICT per i giovani

Il percorso si è svolto online nel rispetto delle norme

Milano ANSAcom

 "Seeds for the Future" è il programma Corporate Social Responsibility avviato nel 2008 dal colosso internazionale Huawei. L'iniziativa ha l'obiettivo di sviluppare talenti ICT locali, migliorare la condivisione delle conoscenze tecnologiche, promuovere un maggiore interesse per il settore tecnologico e favorire lo scambio culturale tra i paesi. Fino ad oggi, "Seeds for the Future" ha coinvolto 126 nazioni, con la partecipazione di 5.830 studenti. Nel 2020 il programma si è rinnovato, per incontrare le esigenze di protezione e distanziamento imposte dal cavalcare della pandemia da Covid-19. Nella giornata odierna, Huawei ha ricordato le due modalità di partecipazione di quest'anno, entrambe online. La prima parte, aperta a 50 studenti iscritti a una facoltà italiana di Ingegneria delle Telecomunicazioni, Informatica, Elettronica o Matematica, si è svolta dal 2 al 6 novembre su una piattaforma online dedicata, con la quale i ragazzi hanno avuto accesso, previa registrazione, su tematiche di Information and Communication Technologies ben specifiche (da 5G a Smart City). La seconda, riservata a 10 studenti selezionati tra i 50 che hanno partecipato alla prima parte, si svolge dal 10 all'11 novembre, anch'essa online (in origine era stata pensata per i centri di eccellenza di Huawei a Milano) per andare più a fondo negli argomenti proposti, anche con casi concreti. "Seeds for the Future" è stato lanciato in Europa nel 2011 e fino ad oggi ha coinvolto nel continente oltre 1.300 studenti provenienti da 31 Paesi. Annualmente, alcuni di essi vengono riuniti a Bruxelles per uno scambio di esperienze e incontri con i membri del Parlamento Europeo e rappresentanti di importanti aziende multinazionali, per discutere delle iniziative utili a favorire la formazione di competenze digitali, attraverso una più stretta integrazione tra mondo accademico e settore del lavoro.

In collaborazione con:
HUAWEI

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie