Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: 94,9 mln persone colpite da disastri naturali nel 2021

Nei primi 9 mesi ci sono stati 792 fra morti e dispersi

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 11 OTT - I disastri naturali hanno colpito circa 94,94 milioni di persone in Cina nei primi nove mesi di quest'anno, causando 792 vittime o dispersi. È quanto reso noto ieri dal ministero per la Gestione delle Emergenze, che ha specificato come in questo periodo siano circa 5,26 milioni le persone ad essere state trasferite in luoghi sicuri.
    Distruggendo abitazioni e danneggiando raccolti, le calamità naturali hanno causato perdite economiche dirette pari a 286,4 miliardi di yuan (circa 44 miliardi di dollari) nel periodo tra gennaio e settembre.
    E anche i disastri dovuti a condizioni meteorologiche estreme hanno causato ingenti perdite. Il Ministero fa sapere che in Cina si sono verificate 39 alluvioni estremamente pesanti nel corso dei primi 9 mesi del 2021, con inondazioni e allagamenti stradali, soprattutto nelle province dell'Henan e dello Shaanxi, oltre che terremoti, tifoni, siccità, bufere di neve e incendi boschivi che hanno causato anch'essi danni di diversa portata.
    Tuttavia, l'impatto complessivo delle calamità naturali tra gennaio e settembre è stato inferiore rispetto allo stesso periodo degli ultimi cinque anni, con un calo rispettivo del 31% e del 14% in termini di popolazione colpita e di perdite economiche dirette. (XINHUA) (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie