Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il cane portoghese Bobi perde il titolo di più vecchio del mondo

Il cane portoghese Bobi perde il titolo di più vecchio del mondo

Il Guinness dei primati annulla il riconoscimento: nessuna prova

LISBONA, 22 febbraio 2024, 22:37

Redazione ANSA

ANSACheck
Il cane portoghese Bobi perde il titolo di più vecchio del mondo © ANSA/EPA

 Il Guinness dei primati ha tolto al portoghese Bobi il titolo di cane più vecchio del mondo. Il famoso "rafeiro alentejano" (questo il nome della particolare razza, originaria della regione dell'Alentejo) aveva ricevuto il riconoscimento quando aveva superato l'età di 30 anni, prima di morire a 31, lo scorso ottobre.
    Secondo il suo padrone Leonel Costa, infatti, Bobi sarebbe nato l'11 maggio 1992 e la data sarebbe stata confermata dal sindacato dei veterinari portoghesi. Tuttavia, subito dopo la morte di Bobi, i veterinari inglesi del Royal College of Veterinary Surgeons avevano manifestato un certo scetticismo sulla venerabile età del quattrozampe. Così, il Guinness Book of Records aveva aperto un'inchiesta. Oggi il suo direttore, Mark Kinley, ha dichiarato che non esistono prove sulla vera data di nascita di Bobi, trasformando la sospensione del titolo in un annullamento definitivo. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza