Usa 2020, Sanders lascia la corsa. Sarà Biden a sfidare Trump

Il presidente Usa: 'Ora i suoi passino ai repubblicani'

Bernie Sanders sospende la campagna elettorale per la Casa Bianca. Si conclude dunque la seconda avventura del senatore democratico socialista che già nel 2016 aveva provato a conquistare la Casa Bianca ma, nonostante una campagna elettorale entusiasmante, fu costretto a cedere il passo a Hillary Clinton.

Il suo addio alla campagna elettorale è di fatto il via libera alla nomination presidenziale di Joe Biden che nelle urne del 3 novembre sfiderà Donald Trump.

Un Bernie Sanders visibilmente commosso ha ringraziato in tv tutti quelli che lo hanno sostenuto nelle sue campagne elettorali del 2016 e del 2020. Il senatore socialista ha confermato il suo ritiro dalla corsa per le presidenziali del 2020.

"Una decisione dolorosa", ha detto il dem parlando della propria scelta. "Ma se la nostra campagna è giunta al termine, il nostro movimento no", ha aggiunto, "il nostro movimento ha vinto la lotta ideologica nel partito anche se non ha conquistato la nomination".

"Bernie Sanders e' fuori! La sua gente dovrebbe venire nel partito repubblicano": lo twitta Donald Trump cha accusa il partito democratico di aver fatto fuori il candidato socialista. "Sanders e' fuori grazie a Elizabeth Warren. Se non fosse stato per lei, Bernie avrebbe vinto quasi ogni Stato nel Supertuesday! E' finita esattamente come il partito democratico voleva".

 

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie