Coronavirus: Human Technopole, meno burocrazia per cantieri

Simoni, non possiamo usare regole normali in momento eccezionale

(ANSA) - MILANO, 03 APR - "Il governo rifletta su come aiutare Arexpo a fare presto. In questo momento di blocco per il coronavirus guardando alla ripartenza occorre tagliare la burocrazia per costruire questo palazzo e il resto". L'appello al arriva dal presidente di Human Technopole Marco Simoni nel corso della presentazione alla stampa in videconferenza del progetto vincitore per il maxi-palazzo della ricerca da realizzare nell'ex area Expo ora diventata Milano Innovation District.
    "Tutti i progetti che sono cantierabili vanno messi nelle condizioni giuridiche per far ripartire i cantieri. In Italia più che trovare risorse aggiuntive, come sta avvenendo in questo periodo di fronte al coronavirus, il problema è spenderli. Lo abbiamo visto in questi anni". "Abbiamo palazzi da costruire e cantieri da terminare. Come Paese non possiamo permetterci di aspettare tempi lunghi per andare in esecuzione. Non possiamo usare regole dei tempi normali in un momento eccezionale come questo", risponde Simoni alla domanda se la sua è una richiesta al governo di poteri commissariali per le stazioni appaltanti.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie