Sace-Simest, +20% finanziamenti Pmi

Società gruppo Cdp stanzia 70 milioni per 172 imprese italiane

(ANSA) - ROMA, 8 APR - In risposta all'emergenza Coronavirus, Simest ha rafforzato l'attività in favore della crescita internazionale delle Pmi italiane: nel primo trimestre dell'anno la società che con Sace costituisce il Polo dell'export e dell'internazionalizzazione del Gruppo Cdp ha infatti contrattualizzato 194 operazioni di finanziamento agevolato per circa 70 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto allo stesso periodo del 2019. Circa la metà delle risorse - che consentiranno alle imprese di finanziare progetti di internazionalizzazione in Paesi extra-UE e di rafforzare la capacità di export - sono state contrattualizzate nel solo mese di marzo. Lo rende noto il gruppo, aggiungendo che per quanto riguarda la distribuzione geografica delle 172 imprese beneficiarie: 35 sono lombarde (14,7 milioni di euro); 34 venete (15,3 milioni di euro); 22 laziali (11,9 milioni); 17 piemontesi (4,8 milioni); 16 campane (4,6 milioni); 11 toscane (2,3 milioni); 10 emiliano-romagnole (4,5 milioni); 9 marchigiane (2,3 milioni); 6 pugliesi (1,7 milioni); 5 abruzzesi (4,7 milioni); 3 siciliane (552.000 euro); 2 del Trentino - Alto Adige (708.000 euro); 1 ligure (380.000 euro); 1 molisana (300.000 euro). Trentacinque i Paesi oggetto dei progetti di internazionalizzazione: Albania, Algeria, Australia, Azerbaigian, Brasile, Canada, Cile, Cina, Corea del Sud, Egitto, Emirati Arabi, Georgia, Giappone, India, Indonesia, Kosovo, Marocco, Messico, Montenegro, Oman, Pakistan, Perù, Qatar, Russia, Senegal, Serbia, Singapore, Stati Uniti, Sudafrica, Svizzera, Tanzania, Thailandia, Tunisia, Vietnam, Zambia.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      BANCA IFIS
      Vai alla rubrica: PMI



      Modifica consenso Cookie