Banche: alleanza con fintech spinge credito fra privati P2P

Ricerca Abi, mercato in crescita nel 2018, continuerà nel 2019

(ANSA) - ROMA, 18 MAG - Cresce in Italia il mercato del credito fra privati basato sulle piattaforme digitali e dove le banche possono e stanno collaborando con le aziende del fintech. Il segmento del P2P (peer to peer lending market) ha visto, nel 2018, 10 piattaforme erogare 763 milioni - un aumento del 125% rispetto ai 340 milioni nel 2017. I dati, che emergono dalla ricerca "P2P Lending Market" dell'Osservatorio Fintech Innovation di Abi Lab, il Centro di Ricerca e Innovazione per la banca promosso dall'Associazione bancaria italiana, in collaborazione con Medici, prevedono una ulteriore crescita anche nel 2019. Infatti "mentre in precedenza i finanziatori erano solo i privati, negli ultimi anni si nota che gli investitori istituzionali stanno diventando i principali finanziatori di queste iniziative". In questo campo le banche si stanno muovendo verso una modalità di interazione sempre più ampia con le fintech. Collaborando, infatti, si rendono più efficienti le modalità con cui raggiungere particolari segmenti di clientela che chiede credito e, allo stesso tempo, si offrono possibilità di nuovi investimenti per i clienti con maggiore capacità patrimoniale. Il P2P lending è una forma di prestito tra privati, basato su una piattaforma digitale che permette di avere e di dare credito senza la partecipazione diretta di una istituzione finanziaria. In particolare, il P2P lending si rivolge a piccole e medie imprese, soggetti privati e investitori istituzionali lato raccolta. La fintech della piattaforma e la banca cooperano vantaggiosamente per l'intero processo anche per consentire una migliore selettività, predicibilità di comportamenti e qualità del portafoglio.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who