COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale di Business Wire

Trattamento della stenosi uretrale per mezzo della terapia con cellule ibride, ottenuto il brevetto giapponese

Una procedura ambulatoriale semplice e indolore rende la tecnica Bees-Haus idonea all’utilizzo a livello globale

Business Wire

Il trattamento della stenosi uretrale nell’uomo per mezzo delle cellule della mucosa della bocca del paziente, incapsulate in uno scaffold di polimeri quale carrier, ha ottenuto un brevetto in Giappone. Il metodo, denominato “Bees-Haus” (Epitelio boccale espanso e incapsulato in approccio scaffold-ibrido alla stenosi uretrale https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/iju.13852), offre un rimedio a più lunga durata per i pazienti affetti da recidive della malattia in seguito a trattamenti tradizionali.

questo comunicato stampa include contenuti multimediali. Visualizzare l’intero comunicato qui: https://www.businesswire.com/news/home/20200702005265/it/

Biomaterial research facility of JBM in Tokyo, where improvised scaffolds for regenerative medicine applications like Bees-haus, implants and medical devices are developed. (Photo: Business Wire)

Biomaterial research facility of JBM in Tokyo, where improvised scaffolds for regenerative medicine applications like Bees-haus, implants and medical devices are developed. (Photo: Business Wire)

L’uretra maschile, un tratto tubolare per la fuoriuscita dell’urina dalla vescica, quando affetta da restringimento o stenosi del lume, causa problemi nell’espulsione dell’urina, ritenzione urinaria e dolore durante la minzione.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Inviare le richieste di informazioni a:
GN Corporation Ltd.
Samuel JK Abraham
info@gncorporation.com

Permalink: http://www.businesswire.com/news/home/20200702005265/it

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie