Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sabatini, 'banche prudenti nel settore immobili commerciali'

Sabatini, 'banche prudenti nel settore immobili commerciali'

Dg Abi su allarme Ft negli Usa. 'Esposizioni non preoccupano'

ROMA, 21 febbraio 2024, 12:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Le esposizioni delle banche italiane verso il settore dell'immobiliare commerciale, come ci ha detto anche Andrea Enria (capo della vigilanza dela Bce, ndr) nell'ultimo incontro alla fine del 2023, non destano particolari preoccupazioni, l'approccio delle banche italiane è sempre stato molto prudente".
    Lo ha detto il dg dell'Abi Giovann Sabatini, al termine del comitato esecutivo, in merito all'allarme dell'Ft sulla crescita, negli Stati Uniti, dei crediti scaduti nel settore per immobili a uso commerciale (Cre).
    Sabatini ha quindi aggiunto come siano "sopratutto limitate le esposizioni verso soggetti non finanziari che hanno poi esposizioni rilevanti sul Cre. Quindi, anche dal punto di vista del rischio indiretto, questo è limitato".
    Inoltre, ha concluso "gli accantonamenti delle banche italiane sono sempre stati rilevanti, l'approccio prudente dimostrato dal limitato rapporto loan to value storicamente più basso rispetto alla media europea. Quindi da questo punto di vista, noi che non abbiamo dati di vigilanza ma ascoltiamo quanto dicono le autorità di vigilanza europee, che nel tempo hanno dimostrato molta maggiore attenzione rispetto a quelle di altre giurisdizioni, non vediamo profili di particolare attenzione".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza