Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Borsa: Milano chiude in rialzo con Iveco, Mediobanca, Mps

Borsa: Milano chiude in rialzo con Iveco, Mediobanca, Mps

Bene anche Bper. Il Ftse Mib oltrepassa i 32mila punti

MILANO, 21 febbraio 2024, 18:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Borsa di Milano svetta tra i listini europei che guardano, dopo la Fed, ai verbali della Bce.
    Il Ftse Mib chiude in rialzo dell'1% e oltrepassa la soglia dei 32mila punti.
    Svetta Iveco (+5%) con Bank of America che ha alzato la raccomandazione da 'neutral' a 'buy'. In cima al listino poi Mediobanca che è 'buy' per Ubs. Gli analisti vedono Piazzetta Cuccia meno sensibile ai tagli dei tassi rispetto ai competitor e alzano le stime sugli utili per il 2024-2026. Ancora nel credito in luce Mps (+3,1%) con Deutsche Bank che ha alzato il prezzo obiettivo a 5,1 euro e ha confermato la raccomandazione a 'buy'. Sale Bper (+3,9%) mentre nella rosa dei candidati come amministratore delegato emerge Gianni Franco Papa, ex Unicredit, già nel board di Modena.
    Sul fronte opposto cali di Nexi (-0,96%) e Leonardo (-0,63%). Tra i titoli sotto la lente vendite anche su Tim (-0,73%).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza