• Manovra, Gualtieri: 'Iva non aumenta. Stima realistica su entrate da lotta a evasione'

Manovra, Gualtieri: 'Iva non aumenta. Stima realistica su entrate da lotta a evasione'

'Fiduciosi su valutazione dell'Ue. Prenderà in considerazione i diversi scenari macroeconomici'

"L'Iva non aumenterà, disattiveremo integralmente le clausole di salvaguardia, quindi non ci sarà l'aumento di 23 miliardi di Iva che era previsto a legislazione vigente": lo ha detto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri entrando alla riunione dell'Eurogruppo.

"Vedrete le misure e vedrete che le nostre previsioni sono realistiche", ha detto inoltre replicando a chi gli chiedeva se i sette miliardi di ricavi dalla lotta all'evasione siano una cifra realistica.

"La nostra manovra - ha proseguito - prenderà in considerazione tutti i diversi scenari macroeconomici, per questo è un bilancio prudente ma orientato alla crescita, che è quello che ci serve ora".

"La Commissione - ha puntualizzato - aspetta di vedere la manovra e la valuterà, ma noi siamo fiduciosi".

E' "un'apertura importante" quella fatta da Dombrovskis sul trattamento più favorevole degli investimenti verdi, che getta le basi per la discussione nei prossimi mesi, ha proseuito Gualtieri. "Ho apprezzato molto le affermazioni di Dombrovskis durante l'audizione al Parlamento Ue e che vanno nella direzione delle cose dette ad Helsinki, cioè che nella generale review delle regole fiscali sarebbe opportuno garantire un trattamento più favorevole agli investimenti, soprattutto quelli collegati al tema della sostenibilità e al green new plan", ha detto Gualtieri. "Questa è un'apertura importante che si dovrà naturalmente misurare con i passaggi del negoziato, ma registro una sintonia significativa", ha aggiunto. Nonostante alcuni Paesi siano contrari, "la discussione è iniziata, è importante che il tema si sia posto", e sarà lavoro dei "prossimi mesi" stabilire "il come" semplificare le regole per favorire questo tipo di spesa.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia

      Ultima ora


      Vai al sito: Who's Who