Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tramite Amicizia, l'agenzia particolare di Alessandro Siani

Tramite Amicizia, l'agenzia particolare di Alessandro Siani

Protagonista con Gioli, Tortora e Di Biase

ROMA, 20 febbraio 2023, 11:27

di Francesco Gallo

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' la storia di un'agenzia molto particolare anche nel nome: TRAMITE AMICIZIA. Che fa mai quest'agenzia che dà anche il titolo all'ultimo film di Alessandro Siani? Semplice: è gestita da Lorenzo (lo stesso Siani) un dinamico quarantenne che si occupa di noleggiare amici per chi non ne ha. Non solo, tra i servizi offerti quello di dare conforto, fare compagnia, aiutare a fare shopping o dare anche solo un consiglio. Ma questa volta a Lorenzo capita un problema non da poco: a chiedergli aiuto sono i suoi parenti, dipendenti di una fabbrica di dolci che il proprietario, Alberto Dessè (Max Tortora), ha deciso di vendere per una profonda crisi personale. Riuscirà Lorenzo in TRAMITE AMICIZIA, in sala dal 14 febbraio da 01, a far star meglio l'imprenditore tanto da dissuaderlo a non mollare l'azienda e salvare centinaia di posti? Ad aiutarlo nell'impresa ci saranno anche sua cugina Filomena (Maria Di Biase) e la sua amica Maya (Matilde Gioli). "Sono stato colpito da due articoli - ha detto Siani -: uno che diceva come a Tokyo si affittavano persone a chi soffrisse di malinconia e poi la storia di un ragazzo che diceva di avere tanti like e pochi amici. Solo quando è riuscito a spegnere il telefonino gli si è accesa la vita. Certo questo film non è la solita favola, volevo questa volta mettere un piede nella realtà. Ora ci sono le bollette, c'è la guerra e il tema amicizia è una cosa grossa, una riflessione che nei miei film precedenti non avevo mai considerato". E ancora Siani ironico: "In Italia si fa tutto 'tramite amicizia'. Quando ti serve un posto in ospedale lo devi fare 'tramite amicizia', anche per un parcheggio vale lo stesso. Funziona così da noi". Perché ambientare questo film a Ferrara e non a Napoli? "Mi piaceva girare in un posto tranquillo, mi sembrava una soluzione adatta per far venire poi fuori i fuochi d'artificio". Sottolinea Matilde Gioli: "Il mio personaggio di Maja fa un salto incredibile: da artista di strada truffaldina a una simil Hepburn, una sorta di milanese 'imbruttita'". "Mi sono trovato dentro una storia divertente ed empatica - spiega Max Tortora - . Ora l'empatia è sentire il dolore dell'altro. È quello che succede appunto nel film con Siani, tutto inizia in maniera non autentica, ma poi il mio personaggio e Lorenzo diventano vittime inconsapevoli dell'amicizia stessa". Infine, in TRAMITE AMICIZIA entra per la prima volta in una commedia italiana anche il 'reddito di cittadinanza': di fronte a un improbabile rapinatore c'è chi gli rivolge questo interrogativo: "Perché non hai pensato al reddito?".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza