1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Ischia Global Festival
  4. Cinema: Forum Ischia Global, che forza narrare al femminile
In collaborazione con: Ischia Global Festival

Cinema: Forum Ischia Global, che forza narrare al femminile

Con Trudie Styler anche Chiara Tilesi e Sonia Nassery Cole

NAPOLI Speciale

(ANSA) - NAPOLI, 13 LUG - ''Ho appena finio di girare il mio documentario su Napoli, la lavorazione è durata un anno. Anche lì ho trovato la forza della comunità femminile, sopratutto negli ambienti più poveri, e bellissime storie''. La produttrice e regista inglese Trudie Styler ha parlato di donne e narrazione nel cinema, ma anche industria citando dati su una parità di genere ancora lontana ("Tra I primi 50 film top negli incassi solo il 13% è diretto da donne, tre da donne di colore"), al panel al femminile del XX Ischia Global Film & music festival. "Mi fa piacere che questa iniziativa stia crescendo' ha detto Styler facendo gli onori di casa (è anche presidentessa onoraraia del festival), nel sito museale di Villa Arbusto a Lacco Ameno.
    Tra le produttrici e registe anche Chiara Tilesi, presidente della casa di produzione We Do It Together a Los Angeles che ha parlato di due suoi progetti: la serie di corti al femminile "Tell it Like a Woman" che sarà distribuita nel mondo da Samuel Goldwyn Films e di "One of Us" e la doppia serie sulle "donne italiane (stra)ordinarie" che si sono distinte negli USA in diversi settori.
    Quest'ultimo progetto ha coinvolto Silvia Chiave, console generale d'Italia a Los Angeles che ha detto: "Era importante raccontare le donne italiane in America di successo, non sempre e solo storie di uomini", ricordando che "anche nel corpo diplomatico italiano solo il 25% è donna e in ruoli apicali appena il 10%. A Washington abbiamo ora la prima ambasciatrice donna italiana negli Usa Mariangela Zappìa e questo è molto importante per noi".
    Toccante il contributo di Sonia Nassery Cole regista e attivista afgana naturalizzata statunitense già candidata all'Oscar che ha parlato della condizione delle donne nel suo paese: "mia nonna a Kabul andava alla facoltà di medicina in bicicletta, eravano il primo paese della nostra area ad avere parità di diritti. Io sono fuggita a 15 anni in America ma mi sento 100 per 100 afgana". Tra le attrici presenti Sofia Milos e Lola Ponce. (ANSA).
   

In collaborazione con:
Ischia Global Festival

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie