Sanremo: al via Casa Siae, Mogol 'Palumbo il più grande'

Il giovane autore malato di Sla domani sul palco dell'Ariston

Superospiti, attesi e a sorpresa, a inaugurare oggi la nuova Casa Siae a Sanremo. Sul palco con il presidente Giulio Rapetti Mogol, il direttore generale Gaetano Blandini e il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, Paolo Palumbo, il malato di Sla più giovane d'Europa, autore Siae.
    Paolo, che domani sera salirà sul palco dell'Ariston con il suo brano Io sono Paolo, ha omaggiato Mogol del suo primo disco. "A nome dei 90mila iscritti Siae grazie per la sua generosità. Sei il più grande uomo che io abbia mai conosciuto", ha commentato il presidente della Società autori ed editori.
    Blandini ha confermato l'impegno della Siae a sostegno dell'associazione "Finalmente abili" di cui Palumbo è fondatore con una donazione di 10.000 euro. "Tutti i diritti della canzone che domani Paolo eseguirà sul palco del Festival della canzone italiana saranno devoluti alla stessa associazione per costruire in Sardegna un centro polifunzionale per malati gravi, e Siae rinuncerà alla commissione. E ora vorrei che fosse Paolo ad aprire ufficialmente la Casa degli Autori". "Grazie a voi per tutto l'amore che ho sentito intorno a me oggi. Dopo essermi commosso con questo grande atto del Presidente dichiaro aperta Casa Siae", ha detto il giovane, raggiunto poi sul palco da Al Bano e Romina Power, che stasera tornano all'Ariston come ospiti. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie