Sindaco Norcia, orgogliosi del sistema di protezione civile

Per Alemanno cambio vertice "segno discontinuità in continuità"

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 26 FEB - L'avvicendamento al vertice della Protezione civile nazionale con Fabrizio Curcio che subentra ad Angelo Borrelli "possiamo salutarlo come un segno di discontinuità nella continuità per un servizio eccellente, che ci rende orgogliosi del nostro sistema di Protezione civile". Così il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, ha commentato l'avvicendamento. "Avevamo appreso dalle agenzie di stampa - ha detto Alemanno all'ANSA - del cambio non senza qualche perplessità, temendo un salto nel buio, soprattutto consapevoli di quanto in questi anni l' operato di Borrelli sia stato particolarmente importante per i 138 comuni del cratere del sisma. Invece noi amministratori in prima linea nel cratere del sisma possiamo contare su un nuovo capo Dipartimento che ben conosce i problemi dei nostri territori. Con Curcio, già alla guida della Prociv nel 2016, abbiamo vissuto quei drammatici momenti del sisma che dal 24 agosto al 30 ottobre hanno segnato il Centro Italia. Insieme a lui e a tutta la struttura della Protezione civile abbiamo superato la prima fase dell' emergenza, con Borrelli abbiamo completato questa fase e avviato la complessa fase della ricostruzione". "Ad Angelo Borrelli un ringraziamento di cuore per la disponibilità, sensibilità, attenzione ai problemi della nostra gente - ha sottolineato il sindaco di Norcia -, tantissimo ha fatto per tutti i comuni del cratere rispondendo con professionalità agli innumerevoli problemi dei sindaci". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie