Concorso Vermentino, cantine dal mondo

A Cagliari il 17 e 18 febbraio, premiazione finale al Vinitaly

DI MARIA GRAZIA MARILOTTI

Parte dalla Sardegna il primo concorso enologico mondiale "Vermentino". In programma lunedì 17 e martedì 18 febbraio al T Hotel di Cagliari, la kermesse è dedicata al vino bianco dai sentori floreali e fruttati. In gara circa 200 etichette da tutto il mondo: oltre alla Sardegna - patria di questo vino - le regioni Toscana, Liguria, Lazio, Umbria, Puglia e Sicilia. Ma anche la Corsica e la Francia, l'Australia, la California e l'Oregon per gli Stati Uniti, il Sud Africa. Il concorso è finanziato con 100mila euro, di cui 70mila della Regione sarda. "La Sardegna vanta due primati, è la regione viticola con la maggiore superficie al mondo investita a Vermentino: circa 4.500 ettari su un totale di 6mila in Italia - spiega Mariano Murru, presidente di Assoenologi Sardegna che collabora al concorso - e ha l'unico Vermentino in Italia Docg, quello di Gallura, unica Docg sarda".

"Meno del 3 per cento del vino prodotto in Italia è Vermentino - sottolinea Pierpaolo Lorieri, presidente del consorso - Un vino di nicchia sempre più richiesto dal mercato la cui qualità è riconosciuta per le sue caratteristiche anche di sapidità data la vicinanza con il mare". Rappresenta circa il 17% della superficie vitata in Sardegna, dove dal 2000 al 2015 le superfici impiantate a Vermentino hanno avuto un incremento del 46,7%. Autorizzato dal Ministero delle Politiche agricole, il concorso intende "portare alla ribalta la produzione enologica internazionale di questo vitigno", afferma il presidente dell'APS Promo Eventi Mario Bonamici, che organizza la manifestazione. "E questa rassegna - aggiunge Ferdinando Secchi, addetto di Gabinetto dell'Assessorato regionale dell'Agricoltura - è una grande occasione per valorizzarlo e promuoverlo".

I vini saranno valutati da una giuria internazionale di esperti. Il 18 febbraio, alle 21, all'ex Manifattura ci sarà il Gran Galà, mentre la premiazione è in programma al Vinitaly di Verona. Il concorso gode del patrocinio del Comune di Cagliari e la collaborazione anche di Coldiretti, Consorzi di Tutela dei Vini di Sardegna e di Cagliari, Federazione Strade del Vino dell'olio dei sapori e dei colori di Toscana. Il vino, dunque, come ambasciatore dell'Isola. "L'iniziativa - conferma l'assessore comunale al Turismo, Alessandro Sorgia - si sposa bene con la promozione in chiave turistica del territorio". Il concorso segna anche il battesimo di un particolare calice soffiato a bocca e realizzato a mano, prodotto dall'Italesse, "studiato per garantire l'equilibrio gusto-olfattivo di tutte le tipologie di Vermentino", chiarisce il giornalista e sommelier Angelo Concas, da cui è partita l'idea.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie