Sardegna

  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Speciali
  4. Al S. Giovanni di Dio apre centro oculistica all'avanguardia

Al S. Giovanni di Dio apre centro oculistica all'avanguardia

Centro diagnosi e chirurgia cataratta e cornea dell'Aou Cagliari

Redazione ANSA CAGLIARI

Al San Giovanni di Dio apre il più avanzato centro di diagnosi e chirurgia della cataratta, della cornea e delle patologie vitreoretiniche. Dotato di macchinari e strumenti all'avanguardia e di ultima generazione si trova al piano terra dell'ospedale: è stato inaugurato dalla commissaria straordinaria dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari, Agnese Foddis, dal direttore sanitario Ferdinando Coghe, dal professor Maurizio Fossarello, direttore dell'Oculistica, e da Antonello Cau, neo direttore della Struttura semplice di Chirurgia del segmento anteriore del glaucoma.

"Abbiano acquistato un'attrezzatura diagnostica di avanguardia - spiega Agnese Foddis - che permetterà di ottenere risultati di estrema precisione in questo tipo di chirurgia. Dare più servizi e di qualità ai cittadini è un nostro fondamentale obiettivo". La Oculistica dell'Aou Cagliari, ribadisce Maurizio Fossarello, "si pone in questo modo all'avanguardia: offriamo un servizio di eccellenza nella prevenzione, diagnosi e terapia di tutte le patologie oftalmologiche, con una dotazione diagnostica e chirurgica unica nella Regione Sardegna. In particolare permettono un'assoluta completezza diagnostica nelle principali patologie: cataratta, cornea, glaucoma, retina".

Gli strumenti acquistati vanno a completare, prosegue Fossarello, "un'opera di implementazione e digitalizzazione iniziata con l'acquisto di ecografi di nuova generazione, angio-OCT e lampade a fessura, che permette di avere il più avanzato sistema diagnostico completamente in rete della Regione Sardegna". Inoltre, "la sala operatoria, l'acquisizione di nuovi microscopi con Oct incorporati e connessione digitale con strumenti di biometria e posizionamento lentine Iol Verion, associato ai laser di ultimissima generazione per la femtocataratta e per la femtocornea, unici nel territorio regionale permetteranno di poter risolvere casistiche che fino ad ora erano costrette a quella triste esperienza dell'emigrazione sanitaria verso strutture di altre regioni".
 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie