Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Riprende Consiglio, il 4 statutaria su energia e insularità

Riprende Consiglio, il 4 statutaria su energia e insularità

Dopo voto politiche atteso rimpasto, partiti in fibrillazione

E' ripresa l'attività in Consiglio regionale dopo la lunga pausa della campagna elettorale per il voto del 25 settembre. La conferenza dei capigruppo convocata dal presidente dell'Assemblea Michele Pais ha deciso di fissare per martedì 4 ottobre alle 11 la seduta statutaria prevista per legge l'1 di ottobre. Tre i punti all'ordine del giorno: l'elezione di un Questore al posto di Giorgio Oppi, il testo unificato in materia di energia e la risoluzione sull'istituzione di un organismo tecnico per l'attuazione dell'articolo 119 della Costituzione e per promuovere le misure necessarie a rimuovere gli svantaggi derivanti dall'Insularità.

La risoluzione è l''ultimo atto approvato dalla commissione speciale per l'Insularità, che ha rieletto all'unanimità Michele Cossa quale presidente. "Ringrazio i commissari per la confermata fiducia - ha dichiarato - e per avermi rieletto alla presidenza. Continueremo a lavorare da subito e con il massimo impegno per portare avanti la fase attuativa del principio di insularità. Abbiamo in programma di incontrare tutti gli esponenti nazionali del mondo economico, i cui rappresentanti regionali sin da subito sono stati in prima linea su questo fronte. L'obiettivo - spiega Cossa - è sensibilizzarli e coinvolgerli in questa fase delicata e decisiva per il futuro e per lo sviluppo economico e sociale della nostra Isola. Giovedì incontreremo il presidente nazionale di Confcommercio, Carlo Sangalli, dopo gli incontri già avuti con i rappresentanti di Confesercenti, Confcooperative e Confagricoltura".

Nel frattempo, i partiti di maggioranza sono già in fibrillazione per il rimpasto, che il presidente Christian Solinas ha annunciato immediato e veloce. La verifica partirà dall'azzeramento della Giunta, ma con alcune conferme, e soprattutto dalla consistenza delle forze in campo in Consiglio regionale, "non dai risultati alle politiche", ha precisato il governatore. Ma già Fdi - che rilancia un patto di fine legislatura - e Forza Italia, usciti più forti dalle urne rispetto alla Lega, premono per poter contare di più. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie