Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Tidu, "il coraggio di Deledda per nuovo rapporto con Stato"

Tidu, "il coraggio di Deledda per nuovo rapporto con Stato"

Per commissario Provincia Nuoro serve nuovo slancio autonomia

"Noi sardi dovremmo essere più pragmatici e uniti nel rivendicare nuovi e più ampi spazi di autonomia. O, per dirla tutta, dovremmo essere più deleddiani, riappropriandoci di quel coraggio che negli anni si è indebolito. Lo stesso coraggio che per tutta la vita ha caratterizzato questa immensa donna sarda". E' uno dei passaggi dell'intervento di Costantino Tidu, amministratore straordinario della Provincia di Nuoro, capofila del comitato istituzionale che ha dato avvio a un anno di eventi, in occasione delle celebrazioni in Consiglio regionale, presente il presidente della Camera Roberto Fico, per i 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda.

Secondo Tidu, "le celebrazioni deleddiane possono e devono rappresentare un'occasione irripetibile, vista la portata nazionale degli eventi che si realizzeranno nel corso di un anno, per cimentarsi oltre che su riflessioni di natura accademica anche sul terreno di un nuovo rapporto con lo Stato, non solo in termini di una rivendicazione di maggiori poteri e competenze". Infatti spiega, "fino a oggi ci siano confrontati con il Governo nazionale all'interno di una logica prevalentemente conservativa delle specialità. A Grazia Deledda questa logica non sarebbe piaciuta. Una donna così coraggiosa avrebbe certamente richiesto un decisivo passo in avanti nell'attuazione dello statuto di autonomia della Sardegna".

Tidu guida il comitato istituzionale delle celebrazioni deleddiane insieme al comune di Nuoro, il Man, il Consorzio Universitario del Nuorese e la Fondazione di Sardegna. Le celebrazioni rientrano nel ricco calendario previsto dal progetto "150 anni di Grazia. Una donna dei nostri tempi", che prevede fino al mese di settembre del 2022 una serie di eventi regionali, nazionali e internazionali dedicati all'unica scrittrice italiana ad aver vinto il Premio Nobel per la Letteratura.

L'iniziativa odierna ha compreso l'introduzione musicale di Piero Marras, gli interventi della scrittrice Neria De Giovanni ("Grazia e il Nobel"), del collettivo delle scrittrici sarde Chiara Miscali, Valeria Usala, Valeria Pecora e Cristina Caboni, una lettura del giovane scrittore sardo Matteo Porcu e la performance del giornalista Giacomo Mameli ("Deledda nella lezione di Carlo Bo").

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie