Spiagge più sicure in 7 comuni costieri del sud Sardegna

Cagliari, accordo in prefettura. Fondi per lotta abusivismo

 Combattere ogni forma di abusivismo commerciale, bloccare la vendita di prodotti contraffatti che alimentano la criminalità organizzata e far rispettare le norme per contenere la diffusione del coronavirus. È questo, in sintesi, il contenuto del protocollo d'intesa firmato dal prefetto di Cagliari, Bruno Corda, con i sindaci dei Comuni di Arbus, Castiadas, Domus De Maria, Sant'Anna Arresi, Sant'Antioco, Teulada e con il vicesindaco di Maracalagonis.

L'accordo si inserisce all'interno del progetto del ministero dell'Interno denominata "Spiagge sicure - Estate 2020", che ha tracciato le linee guida per la sicurezza urbana, mettendo a disposizione uno specifico fondo anche per gli enti locali. Con queste risorse i comuni costieri potranno finanziare interventi mirati contro l'abusivismo commerciale e la vendita di merce falsa durante l'estate, e soprattutto lungo le spiagge. Alle amministrazioni che hanno firmato l'intesa verranno assegnati 32mila euro ciascuno.

"Fondi - ha spiegato il prefetto - che potranno essere utilizzati, ad esempio, per campagne di comunicazione contro il commercio abusivo, l'acquisto di auto nei comuni con un parco mezzi insufficiente, rafforzamento delle polizie locali per l'aumento dei controlli". "Tenuto conto dell'emergenza Covid-19, l'attività di prevenzione - ha precisato il prefetto Corda - riguarderà anche la verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale nonché delle ulteriori prescrizioni per prevenire o ridurre il rischio di contagio".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie