• Incendio casa calciatore Foggia:condanna Lega Pro,gesto vile

Incendio casa calciatore Foggia:condanna Lega Pro,gesto vile

'Non ha nulla a che fare con i nostri valori'

(ANSA) - ROMA, 02 DIC - La Lega Pro condanna duramente l'episodio accaduto al giocatore del Foggia, Federico Gentile.
    Il gesto increscioso, vile, ingiustificato dell'incendio della porta della sua casa non ha niente a che fare con i valori che il calcio deve rappresentare, fa sapere la Lega Pro in una nota.
    "Se non ci fosse la pandemia causata dal Covid sarei già a Foggia - le parole del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli - come feci, qualche tempo fa, per un atleta di grande spessore umano come il portiere Ginestra".
    A Federico e alla sua famiglia va la solidarietà della Lega Pro e di tutti i suoi club. La violenza deve essere bandita dalla vita e non deve assolutamente mettere in pericolo la vita di nessuno.
    Il Presidente Ghirelli ha lungamente parlato con il prefetto Raffaele Grassi e con il questore Paolo Antonio Maria Sirna e li ha ringraziati per l'attività di prevenzione e contrasto che le Forze dell'Ordine stanno svolgendo. Il Presidente Ghirelli ha anche avuto una conversazione telefonica con il Presidente del Foggia, Roberto Felleca. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie