COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Presentato il progetto 'Relacus - laghi di Revine Lago e Tarzo'

Oggi, nella Sesta commissione del Consiglio regionale del Veneto

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Sesta commissione - "Presentato il progetto 'Relacus - laghi di Revine Lago e Tarzo' per promuovere il territorio lacuale ricco di storia, cultura, di grande valenza naturale e paesaggistica"

(Arv) Venezia 17 giu. 2020 -        Nell’odierna seduta della Sesta commissione consiliare permanente, presieduta da Alberto Villanova (ZP), con Vicepresidente Francesca Zottis (PD), è stato presentato il progetto ‘Relacus – laghi di Revine Lago e Tarzo’, con l’audizione dei sindaci dei comuni interessati.

Si tratta di un Accordo- Quadro, avviato nella scorsa primavera, finalizzato alla promozione del territorio lacuale dal punto di vista culturale, paesaggistico, naturale e turistico. Verrà innanzitutto valorizzato il patrimonio archeologico esistente, con l’avvio di una apposita campagna di scavi, un vero e proprio progetto scientifico che sarà il volano per una promozione a largo respiro del territorio. I laghi di Revine e Tarzo hanno una storia di oltre sette mila anni, aspetto questo che rende veramente unico quel territorio. La zona presenta anche una grande valenza culturale: durante la Repubblica della Serenissima, molte famiglie nobili veneziane vi hanno costruito le loro ville. Il Presidente Villanova, a margine dell’audizione, ha evidenziato “il grande valore culturale, storico e paesaggistico dei laghi di Revine e Tarzo”, assicurando il pieno sostegno della Regione per promuovere in modo adeguato quel territorio. Sono stati auditi il Presidente della Fondazione ‘Veneto Film Commission’, Luigi Bacialli, e il neo direttore, Jacopo Chessa, che hanno illustrato ai commissari le attività poste in essere e le iniziative in corso a sostegno della ripartenza delle produzioni e dei soggetti del settore del cinema e dell’audiovisivo dopo l’emergenza sanitaria. ‘Veneto Film Commission’ ha come principale mission la promozione della conoscenza del territorio regionale, attraverso il racconto di storie di valenza locale: l’obiettivo è incrementare l’apposito fondo di sviluppo e stringere network internazionali per attrarre investitori. Altra importante finalità è quella di prestare assistenza alle troupe cinematografiche, soprattutto nella fase di pre- produzione. La Fondazione ha investito nella comunicazione, in giornali specializzati come ‘Cinema&Video’ e il mensile ‘Ciak’, per promuovere le attività poste in essere e la propria immagine. È stato anche ultimato il sito internet. Verranno presi accordi con gli assessori alla Cultura dei comuni capoluogo per definire una apposita Policy per la concessione di spazi pubblici in cui girare i film. ‘Veneto Film Commission’ sarà partner della Regione Veneto alla 77^ Mostra Internazionale del Cinema 2020, organizzata dalla Biennale di Venezia: verrà condiviso uno spazio all’interno dell’Excelsior. Nei prossimi mesi verranno intensificati i contatti con i diversi soggetti operanti nel settore per approfondire la conoscenza reciproca e pianificare collaborazioni e iniziative. La Fondazione è impegnata a fare fronte alle gravi conseguenze dovute all’emergenza Covid: con le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa per consentire la riapertura in sicurezza dei set cinematografici; gli attori dovranno sottoporsi a tamponi quotidiani e ‘Veneto Film Commission’ cercherà di centralizzare la procedura necessaria per velocizzarla e renderla più semplice e accessibile. Il Direttore Bacialli ha ricordato che “La Fondazione coordina le diverse realtà locali, facendo tesoro e sintesi delle molteplici esperienze maturate a livello provinciale”. Rilasciato a maggioranza, senza voti contrari, il parere di competenza alla Prima commissione sul Pdl n. 514 della Giunta “Rendiconto generale della Regione per l’esercizio finanziario 2019”, formato dal conto del bilancio, dal conto economico e dallo stato patrimoniale. In crescita il Fondo di cassa, che si attesta a 1 miliardo e 350 milioni: la Regione incassa bene e paga velocemente. Positiva anche la crescita del risultato di amministrazione: 892.325.939,86 euro. Via libera all’unanimità al parere alla Giunta n. 543 “Iniziative a sostegno dei soggetti che operano nel settore della cultura e dell’attività motoria e sportiva”, ai sensi della L.R. 20 maggio 2020, n. 17, per far fronte all’emergenza Coronavirus. La Giunta regionale ha definito i criteri per stabilire le modalità di liquidazione ai soggetti beneficiari, con sede in Veneto. Tra le spese ammissibili, che dovranno necessariamente essere sostenute entro l’anno, sono ricomprese anche le spese di funzionamento, per la continuità dei servizi e la conservazione dei contratti di lavoro in essere.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie