COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Sviluppo Sostenibile, promozione lavoro disabili, sostegno impianti a fune: via libera

Oggi, nella Sesta commissione del Consiglio regionale Veneto

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Sesta commissione - "Via libera alla Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile. Promozione dell'inserimento lavorativo dei disabili e sostegno degli impianti a fune"

(Arv) Venezia 9 giu. 2020 -    La Sesta commissione consiliare permanente, presieduta da Alberto Villanova (ZP), con Vicepresidente Francesca Zottis (PD), si è riunita oggi a palazzo Ferro Fini e ha dato il via libera a maggioranza, senza voti contrari, al parere alla Prima commissione in ordine alla Proposta di Deliberazione Amministrativa n. 119 della Giunta “Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile”. La PDA n. 119 è stata illustrata dal Segretario Generale della Programmazione, dott.ssa Bramezza. Vengono recepiti i 17 goals dell’Agenda 2030, definiti dall’ONU nel 2015, in coerenza con i contenuti della Strategia Nazionale dello sviluppo sostenibile. Ilaria Bramezza ha ricordato che “questo non è un libro dei sogni, ma una precisa strategia elaborata dalla Regione e declinata in piani, programmi e azioni per rispondere in modo adeguato alle nuove sfide globali, con la collaborazione di tutti i livelli istituzionali coinvolti. La sostenibilità va declinata sul piano economico, sociale, ambientale e istituzionale. Sono state individuate sei Macro aree strategiche di intervento: ‘Per un sistema resiliente’; ‘Per l’innovazione a 360 gradi’; ‘Per il ben-essere di comunità e persone’; ‘Per un territorio attrattivo’; ‘Per una riproduzione del capitale naturale’; ‘Per una governance responsabile’. Le future strategie dovranno affrontare le gravi conseguenze provocate dalla crisi sanitaria da Covid, i cui effetti negativi interesseranno il PIL regionale. Per la dottoressa Bramezza sarà quindi fondamentale, nei prossimi anni, “investire nello sviluppo tecnologico, in sistemi sanitari efficienti, nella rete di Protezione Civile”. Votato all’unanimità il Progetto di Legge n. 509 della Giunta regionale: “Modifiche della L.R. 3 agosto 2001, n. 16 ‘Norme per il diritto al lavoro delle persone disabili in attuazione della Legge 12 marzo 1999, n. 68 e istituzione servizio integrazione lavorativa presso le Aziende ULSS" e successive modificazioni’”, già illustrato nella precedente seduta. La proposta di legge, che adegua il quadro normativo all’avvenuto trasferimento delle competenze istituzionali in materia dalle Province alle Regioni, viene ora inviata alla Prima commissione, per la parte finanziaria, e alla Quinta, per il parere di competenza. Via libera all’unanimità al Progetto di Legge n. 487, “Istituzione del fondo per il settore degli impianti a fune e per la valorizzazione delle aree sciabili attrezzate in zone montane”, primo firmatario il consigliere Franco Gidoni (LN). La proposta normativa sostiene le piccole stazioni turistiche sciistiche che, pur generando un indotto importante per il territorio, non sono tuttavia in grado di produrre flussi di cassa sufficienti per sostenere i necessari interventi di adeguamento e rinnovo degli impianti. Vengono quindi migliorate le strutture per riqualificare e ampliare l'offerta turistica, garantendo un ritorno economico a beneficio di tutta la filiera attiva nel territorio.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie