Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

Fondo per la sicurezza interna: protezione negli spazi pubblici

Pubblicato il: 25 giugno 2020 - Scadenza: 24 settembre 2020

FINALITÀ -  L'articolo 67, paragrafo 3, del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea (TFUE) dichiara come obiettivo principale quello di garantire nell'UE un elevato livello di sicurezza all'interno del suo spazio di libertà, sicurezza e giustizia.

Per raggiungere questo obiettivo, dovrebbero essere intraprese azioni rafforzate a livello dell'Unione, per proteggere le persone e i beni da minacce sempre più transnazionali e sostenere il lavoro effettuato dalle autorità competenti degli Stati Membri. Infatti il terrorismo, la criminalità organizzata, il traffico di stupefacenti, la corruzione, la criminalità informatica, la tratta di esseri umani e armi, continuano a sfidare la sicurezza interna dell'Unione.

Con il crescente numero di attacchi agli spazi pubblici in Unione Europea, la Commissione ha intensificato gli sforzi per affrontare e mitigare tali minacce, rafforzando la cooperazione tra gli Stati membri dell'UE e sostenendoli nel rafforzamento di misure di protezione più deboli.

Nel Piano di lavoro UE per supportare la protezione degli spazi pubblici (EU Action Plan to support the protection of public spaces), la Commissione ha proposto ulteriori misure per proteggere meglio i cittadini da attacchi negli spazio pubblico. Il piano d'azione comprende azioni tali da rafforzare il coordinamento a livello dell'UE, per sviluppare migliori capacità di rilevazione e mitigazione delle minacce, al fine di migliorare la resilienza degli spazi, sensibilizzare i cittadini e incentivare gli attori coinvolti a livello regionale, locale e internazionale a prestare maggiore attenzione ai rischi.

Le proposte progettuali devono riguardare almeno una delle seguenti priorità:

  1. Rafforzare la protezione dei luoghi di culto
  2. Sviluppare e attuare le buone pratiche elencate nel documento "Buone pratiche per supportare la protezione degli spazi pubblici" (Commission Staff Working Document “Good practices to support the protection of public spaces”) nel campo della valutazione della vulnerabilità e della pianificazione, sensibilizzazione e formazione, della protezione fisica, coordinamento e cooperazione tra i portatori di interesse pubblici e privati
  3. Rafforzare il rilevamento delle minacce con grazie all'utilizzo dei cani della polizia negli spazi pubblici.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO - Dotazione finanziaria complessiva: 12.000.000 Euro

Il tasso di co-finanziamento massimo è del 90% dei costi ammissibili.

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.