Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

Contenuti informativi audiovisivi utilizzando piattaforme multimediali multilingue a livello europeo

Pubblicato il: 22 giugno 2020 - Scadenza: 15 settembre 2020

Finalità -  Il bando nasce con l’intento di sostenere nuove modalità per aumentare la disponibilità online di informazioni audiovisive di qualità affidabile prodotte conformemente a solidi standard giornalistici.

Incoraggiare la collaborazione transfrontaliera tra le società dei media attraverso piattaforme mediatiche congiunte porterebbe a economie di scala e aumenterebbe la copertura, l'accesso e la portata di argomenti che incidono sulla vita dei cittadini dell'Unione. In un panorama in continua evoluzione, con l'aumentare della digitalizzazione, globalizzazione e individualizzazione dei contenuti delle notizie, collaborazioni transfrontaliere tra attori dei media sono più importanti di prima.

Il presente invito mira a finanziare un progetto per migliorare la curatela e la diffusione di contenuti di notizie audiovisive e programmazione informativa saggistica, in almeno cinque lingue dell'Unione, attraverso una o più piattaforme europee VOD.

Le piattaforme devono consentire la curatela e la diffusione di contenuti esistenti, il che richiede una stretta collaborazione di diversi attori che accettano di condividere i contenuti tra loro e renderli disponibili al pubblico oltre i loro confini.  Il contenuto dovrebbe essere costantemente raggiungibile in quanti più paesi dell'Unione possibile. L'obiettivo è aumentare la varietà di notizie audiovisive, contenuti informativi e programmazione con una prospettiva paneuropea a disposizione dei cittadini, migliorando la collaborazione transfrontaliera tra gli attori dei media.

Entità del contributo 

Dotazione finanziaria complessiva: 1.732.000 Euro

Tasso massimo di co-finanziamento70% dei costi ammissibili

La commissione finanzierà una sola proposta.

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.