Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

L’uguaglianza linguistica in Europa nell’era digitale

Pubblicato il: 28 maggio 2020 - Scadenza: 29 luglio 2020

Finalità - Il tessuto del panorama linguistico dell’UE è variegato: ventiquattro lingue ufficiali e circa 60 lingue regionali e minoritarie, alle quali si aggiungono le lingue degli immigrati e dei più importanti partner commerciali internazionali. Numerosi studi e risoluzioni, hanno riscontrato un notevole squilibrio in termini di tecnologie del linguaggio digitale. Solo poche lingue, come l'inglese, il francese e lo spagnolo, sono ben supportate in ambito digitale, mentre più di 20 lingue ufficiali e molte altre lingue regionali e minoritarie sono considerate a rischio “estinzione digitale”.

Le tecnologie europee del linguaggio umano hanno il potenziale per superare questo divario linguistico nella sfera digitale.

Il bando è finalizzato a supportare un Programma di ricerca che possa sviluppare a pieno il potenziale di queste tecnologie, in maniera tale da raggiungere la piena uguaglianza linguistica in ambito digitale di tutte le lingue entro il 2030 in Europa, attraverso l’utilizzo efficace di queste tecnologie.

Entità del contributo - Dotazione finanziaria complessiva: 1.800.000 Euro

La Commissione finanzierà 1 sola proposta. La Commissione si riserva il diritto di non distribuire tutti i fondi disponibili.

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.