Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

Eurostars 2: Sostegno a progetti di ricerca e innovazione delle PMI europee

Pubblicato il: 2 maggio 2020 - Scadenza: 3 settembre 2020

FINALITÀ - Il Programma Eurostars mira a sostenere tramite un approccio dal basso le piccole imprese in cerca di finanziamenti pubblici per finanziare e realizzare la loro idea innovativa. Eurostars promuove i progetti di ricerca e innovazione collaborativi e transnazionali che creano prodotti o servizi che possono essere rapidamente immessi sul mercato. Rappresenta il punto di partenza ideale per la cooperazione internazionale.

Partecipare a Eurostars permetterà alla tua azienda di:

  • Trasformare la tua idea in un prodotto e immetterla sul mercato
  • Combinare e condividere esperienze e benefici del lavoro oltre i confini nazionali
  • Crescere più rapidamente

Gli obiettivi generali di Eurostars sono i seguenti:

  • Promuovere le attività transnazionali di ricerca orientate al mercato, in tutti i settori, delle piccole e medie imprese (PMI) che effettuano attività di ricerca, in particolare quelle prive di esperienze precedenti nella ricerca transnazionale che hanno portato all’immissione sul mercato di prodotti, processi e servizi nuovi o potenziati
  • Contribuire alla realizzazione dello Spazio europeo della ricerca (SER) e migliorare l’accessibilità, l’efficienza e l’efficacia dei finanziamenti pubblici a favore delle PMI in Europa, allineando, armonizzando e sincronizzando i meccanismi di finanziamento nazionali.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO - Gli enti italiani che desiderano accedere al finanziamento devono fare domanda presso il MIUR.

Il MIUR finanzia un massimo di 200.000 Euro per singolo progetto, indipendentemente dal numero dei partecipanti con sede in Italia.

I costi ammissibili verranno co-finanziati come segue:

Piccola impresa:

Ricerca industriale: 40%
Sviluppo sperimentale: 30%

Media impresa:

Ricerca industriale: 30%
Sviluppo sperimentale: 20%

Grande azienda:

Ricerca industriale: 20%
Sviluppo sperimentale: 10%

Università:

Ricerca industriale: 50%
Sviluppo sperimentale: 25%

Organizzazioni di ricerca:

Ricerca industriale: 50%
Sviluppo sperimentale: 30%

Se richiesto, è possibili un pre-finanziamento di:

  • 80% dei contributo totale per gli enti pubblici
  • 50% del contributo totale per gli enti privati
Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.