Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Edoardo Corrado Caforio: “Non occorre trasferire l’azienda all’estero per avere una buona fiscalità”

Pagine Sì! SpA

La delocalizzazione all’estero di un’azienda italiana è la soluzione scelta da alcuni imprenditori con la convinzione che si possa superare in questo modo la pressione fiscale nazionale e far crescere la produzione in modo più redditizio. Ma la delocalizzazione all’estero non sempre è proficua per tutti, richiede piuttosto un’analisi attenta della situazione aziendale. Anche l’applicazione del diritto fuori dai confini nazionali si dimostra sempre più complessa.

“È un luogo comune che sia un vantaggio fiscale trasferire un’azienda italiana oltre confine, si continua piuttosto ad inseguire il nulla - afferma Edoardo Corrado Caforio, amministratore unico della Abc Assevera spa di Roma, con ampia esperienza nel campo della consulenza d’impresa - Delocalizzare può essere una scelta coerente laddove si produca un prodotto la cui materia prima implica, ad esempio, costi importanti di trasporto, che a sua volta può contribuire a provocare danni ambientali. Si continua invece a barattare una produzione “sana”, e quindi sicura e serena, per qualcosa che si ritiene migliore solo perché si ha l’illusione di avere più guadagni pagando meno tasse. Ritengo, invece, che non sia necessario uscire dall’Italia per avere un’impresa che funzioni ad ogni livello compreso quello fiscale. Anzi, il risultato che si ottiene effettuando un trasferimento all’estero non è altro che aver trasformato le imposte dovute in parcelle per i professionisti che si occupano e consigliano queste operazioni, a mio avviso insensate. Allo stesso tempo i capitali generati con la delocalizzazione restano bloccati e in mano incerta: a cosa serve accumulare cospicue somme di denaro in una banca all’estero se non sono spendibili?”.

La fiscalità nazionale è soggetta a continue trasformazioni normative e necessita di aggiornamenti controllati da parte dei professionisti che si occupano della contabilità di un’impresa. Per ottenere l’alleggerimento del carico fiscale sulla gestione finanziaria e, allo stesso tempo, un maggiore risparmio delle risorse interne diventa sempre più strategico per le aziende avvalersi di consulenti specializzati e con comprovata esperienza. “L’Italia non è una nazione immobilizzata ed offre ottime opportunità di crescita e sviluppo per le nostre imprese, qualunque dimensione abbiano. Quello che occorre ad un imprenditore è valutare un corretto piano industriale, creando anche degli osservatori interni con una o più unità lavoro per seguire in modo costante la fiscalità, l’area finanziaria e di ricerca, così da avere sotto controllo questi aspetti” - conclude Edoardo Corrado Caforio.

Abc Assevera Spa di Roma offre un sostegno e un’attività di consulenza specializzata alle aziende in materia finanziaria, tributaria, amministrativa e contabile, oltre che la progettazione ed elaborazione di budget, piani industriali, economici e finanziari e controllo di gestione.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie