Coronavirus: Cciaa Veneto, "burocrazia non diventi ostacolo"

Sollecitata alleanza con Regione e categorie produttive

(ANSA) - VENEZIA, 28 MAR - "La burocrazia non diventi un ostacolo in questa fase dettata dall'emergenza Coronavirus". E' l'appello lanciato dalla Camera di commercio del Veneto oggi.
    Molte imprese - rileva la Cciaa - faranno registrare ritardi nei tempi di pagamento degli oneri fiscali e risulteranno perciò irregolari rispetto alle norme previste per il Documento unico di regolarità contributiva (Durc). Il quale, così, non permetterà alle aziende stesse di partecipare ai bandi per ottenere liquidità e quindi anche i bandi più ricchi non potrebbero essere sfruttati.
    E' uno degli esempi di come le regole della burocrazia italiana potrebbero trasformarsi in ostacoli per il sistema produttivo, fenomeno che, per i vertici di Unioncamere Veneto, "non può verificarsi in un momento di crisi come questo".
    Il sistema camerale ha perciò sollecitato oggi "un'alleanza fra Cciaa, Regione e categorie produttive per scongiurare che la burocrazia stessa si trasformi in un rischio di danno irreversibile per le imprese". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie