Unioncamere:a settembre attesi 435.000 nuovi contratti,+4,8%

Ma nel 31% casi figure difficili da trovare

(ANSA) - ROMA, 16 SET - Nel mese di settembre le aziende del comparto industriale e terziario intendono attivare oltre 435.000 contratti di lavoro con un aumento del 4,8% sullo stesso mese del 2018. E' quanto emerge dal Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal secondo il quale crescono le difficoltà per le aziende nel trovare le professionalità richieste (31% dei casi con una crescita di cinque punti percentuali).
    In particolare guardando al Borsino delle Professioni si nota come siano soprattutto gli operai specializzati (in particolare fabbri ferrai, saldatori, lattonieri, etc.), come pure i tecnici informatici, telematici e delle telecomunicazioni ad essere maggiormente richiesti e, soprattutto, difficili da reperire, con percentuali in alcune figure al 60% (tecnici nel campo dell'ingegneria, tecnici informatici delle telecomunicazioni e fabbri). Si tratta - si legge "di figure principalmente richieste dalle medie imprese industriali dei comparti della metallurgia e della meccanica che presentano valori rilevanti dei contratti da attivare nel mese". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Ultima ora


Vai al sito: ANSA Professioni