Sport:Pella(Fi), Ue promuova di più attività fisica in città

Comitato Ue Regioni analizza parere sindaco Valdengo (Biella)

(ANSA) - BRUXELLES, 23 APR - Le politiche di promozione dello sport nelle città non solo migliorano il benessere delle persone, ma creano occupazione per i giovani e potrebbero far risparmiare "fino a 80 miliardi di euro" alle casse dell'Ue, dovuti invece "all'inattività fisica". Questo il messaggio contenuto nel parere in discussione al Comitato europeo delle Regioni (CdR) di cui è relatore il sindaco di Valdengo (Biella) e neoeletto deputato Roberto Pella (Forza Italia). "Il 2,1% del Pil Ue è dato da attività inerenti allo sport e 7,3 milioni di posti di lavoro sono legati all'ambito sportivo", ma "il 46% dei cittadini non pratica attività fisica", ha sottolineato Pella durante la prima discussione sul suo parere, che sarà adottato a giugno dalla commissione Politiche sociali del CdR. Coinvolgere gli enti territoriali nell'elaborazione delle politiche sportive europee, potenziare iniziative come il programma Erasmus+ per promuovere scambi europei in ambito sportivo, ma anche scorporare dal Patto di stabilità gli investimenti cofinanziati dai fondi Ue per la messa a norma degli impianti, sono alcuni dei punti contenuti nel parere di Pella, che domani a Roma incontrerà il presidente del Coni Giovanni Malagò per parlare anche di questi temi.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale