Torinese Jahier verso guida Comitato economico e sociale Ue

Un italiano torna a essere voce della società civile europea

(ANSA) - BRUXELLES, 16 APR - Un italiano torna alla guida del Comitato economico e sociale europeo (Cese), l'istituzione Ue preposta a far sentire a Bruxelles la voce della società civile. Luca Jahier, tra i fondatori del Forum italiano del terzo settore e già esponente di spicco dell'Acli, assumerà ufficialmente l'incarico per i prossimi due anni e mezzo a partire da mercoledì prossimo, giorno del suo insediamento.
    Jahier, nato a Torino il sei dicembre del 1962, subentra al greco Georges Dassis e arriva ad occupare la prima carica del Cese otto anni dopo un altro italiano, Mario Sepi, che ricoprì l'incarico tra il 2008 e il 2010. Istituito con il Trattato di Roma nel 1957, il Comitato economico e sociale è un organo consultivo che tecnicamente ha il compito di fornire una consulenza qualificata alle maggiori istituzioni dell'Ue: Commissione, Consiglio e Parlamento. Il Cese elabora pareri tecnici sulle proposte di leggi europee e, inoltre, può prendere l'iniziativa di lanciare degli studi su altre problematiche che a suo giudizio meritano una riflessione. Nel Comitato sono rappresentate tutte le componenti della cosiddetta 'società civile organizzata' - sindacati, imprenditori, associazioni di categoria, Ong, rappresentanti dei consumatori, organizzazioni per la difesa dell'ambiente, ecc - con delegazioni nazionali dimensionate in base alla grandezza e alla popolazione dei singoli Paesi membri. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale