Bresso (Pd),Europa a doppia velocità crea tensioni regionali

'Gravi difficoltà se il Piemonte dovesse perdere fondi Ue'

(ANSA) - BRUXELLES, 11 APR - Lo sviluppo di un'Europa a velocità multiple può creare nuove tensioni non solo fra gli Stati ma anche fra le regioni stesse. Lo ha dichiarato l'eurodeputata Pd Mercedes Bresso all'ANSA, sottolineando come nel dibattito sul futuro dell'Europa e sul bilancio Ue post-2020 "non bisogna mettere a rischio il ruolo politico delle regioni" a favore dell'unità europea. In questo contesto, la possibile riduzione dei fondi per la politica di coesione nel prossimo budget europeo rischia di "accentuare le differenze tra regioni a più velocità". Se i tagli fossero mantenuti, ha sottolineato Bresso, in Italia solo le regioni meridionali potrebbero continuare a ricevere fondi europei mentre le regioni a reddito medio come il Piemonte rischiano di esserne escluse e "sarebbe pericolosissimo per il Piemonte, che ha sofferto molto la crisi economica ed ha puntato sui fondi europei per costruire i poli di innovazione, valorizzare il patrimonio culturale e rilanciare il settore turistico. Senza i fondi europei, il Piemonte può trovarsi in forti difficoltà". "Le regioni", ha concluso la Bresso, "possono contribuire al dibattito su un giusto federalismo" che difenda una "governance verticale" rispettosa del ruolo delle competenze locali, e al tempo stesso difenda i progetti di sviluppo interregionali che "hanno insegnato a lavorare insieme" a cittadini di diversi Paesi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale