Piemonte aderisce ad Alleanza Ue in difesa politica coesione

Assessore De Santis, riaffermiamo nostra fiducia nell'Europa

(ANSA) - BRUXELLES, 20 MAR - Il Piemonte si unisce all'Alleanza europea per la difesa della politica di coesione anche dopo il 2020. "Ci troviamo qui per riaffermare la nostra fiducia nell'Europa, ma anche la fiducia nel fatto che politica di coesione sui territori sia la vera Europa, per questo abbiamo bisogno di averla ancora nei prossimi anni", ha detto Giuseppina de Santis, assessore alle attività produttive della Regione Piemonte presente a Bruxelles per l'adesione formale all'iniziativa promossa dal Comitato europeo delle Regioni (CdR). Insieme al Piemonte, anche Valle d'Aosta e Liguria hanno firmato il manifesto. "Chiediamo che nella prossima programmazione europea, che si discute proprio in questo periodo, possano essere tenute in conto le esigenze dei nostri territori", ha commentato il presidente della Regione autonoma Valle d'Aosta, Laurent Viérin. "La politica di coesione deve rimanere rivolta a tutte le regioni, mi batterò fino all'ultimo" per questo, ha sottolineato il presidente del CdR, Karl-Heinz Lambertz. La cerimonia ha avuto luogo all'interno della sede che Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta condividono a Bruxelles con gli altri membri dell'Euroregione Alpi-Mediterraneo, le francesi Alvernia-Rodano-Alpi e Provenza-Alpi-Costa Azzurra, anche loro firmatarie del manifesto per la coesione. Giovedì il documento, corredato delle migliaia di adesioni finora raccolte, sarà consegnato ai commissari europei Corina Cretu e Gunther Oettinger, responsabili per la Politica regionale e il bilancio Ue.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale