Rincon "crisi e coronavirus, Venezuela tieni duro"

Appello calciatore a connazionali:"Restate a casa,ce la faremo"

(ANSA) - ROMA, 05 APR - "Alla gente del mio Venezuela dico di stare a casa, perché il coronavirus non può proprio essere sottovalutato. Purtroppo, anche alla luce della crisi economica, cominciano a mancare delle cose e c'è il rischio che le persone si muovano: però tenete duro e state a casa". A un popolo provato come quello del paese latinoamericano, il connazionale di successo Tomas Rincon fa un appello chiaro. Certo che "questo brutto periodo passerà, e ne usciremo tutti". "In questi giorni penso a chi ha perso il lavoro - dice all'ANSA Rincon - Non parlo della situazione politica venezuelana, anche se stiamo passando l'era più difficile della nostra storia recente. Il virus è arrivato e questo aggrava la crisi, la gente sta a casa, non lavora, manca la luce: le due cose sommate rendono tutto più difficile". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie