Terremoto 3.1 tra Cuneese e Astigiano

Epicentro a 2 km da Neive, tante chiamate a vigili del fuoco

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 è stata registrata alle 6:22 in Piemonte, tra le province di Cuneo e Asti. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 12 km di profondità ed epicentro tra Neive (Cuneo) e Coazzolo (Asti). Non si segnalano danni a persone o cose.
    È stata avvertita anche nell'astigiano la scossa di terremoto di magnitudo 3.1 registrata alle 6.22 con epicentro a 2 km da Neive (Cn) a una profondità di 12 km. Tante le telefonate di cittadini spaventati ai Vigili del Fuoco.

Una seconda scossa, di magnitudo, 2.6 si è verificata nell'Alessandrino: l'evento è stato localizzato alle 8:59 dalla Sala sismica dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma in una zona a quattro km ad est di Borghetto di Borbera. Secondo quanto riferito dal Comando provinciale dei vigili del fuoco e dalla Compagnia Carabinieri di Novi Ligure, nessuna chiamata ai centralini. Anche la Protezione Civile non ha raccolto segnalazioni di danni a cose o persone.(ANSA).

"Stiamo seguendo con attenzione l'evoluzione dell'evento, che al momento, fortunatamente, non presenta particolari criticità. E' quanto dichiarano il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l'assessore alla Protezione civile, Marco Gabusi, in merito alle scosse di terremoto che stamani hanno interessato il Basso Piemonte. "Continuiamo a monitorare", aggiungono.

"La Protezione civile della Regione Piemonte - informa una nota - segnala che al momento non sono pervenute segnalazioni di danni alle persone e alla cose".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      Consiglio regionale del Piemonte

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie