Alpitel, vescovo Mondovì incontra operai

Nuova proprietà nei giorni scorsi ha annunciato 61 esuberi

(ANSA) - TORINO, 22 DIC - Il vescovo di Mondovì, mons. Egidio Miragoli si è recato questa mattina a Nucetto, in valle Tanaro, dove nella Parrocchiale del paese ha celebrato la messa, e incontrato i sindaci del territorio oltre che molti operai dell' Alpitel, i cui nuovi proprietari, del gruppo Psc (ceduto loro a luglio, dalla famiglia Bellino, che l'aveva fondata) hanno annunciato nei giorni scorsi 32 esuberi nel torinese e 29 nella sede di Nucetto.
    L'Alpitel opera nella progettazione , sviluppo e installazione di reti di telecomunicazioni per i principali gestori telefonici. Mons. Miragoli si è informato sulla storia dell'azienda e ascoltato le maestranze che gli hanno espresso la loro preoccupazione in quanto non esisterebbe un piano industriale. "La vicinanza del vescovo per noi rappresenta tantissimo. - ha detto un portavoce dei lavoratori - Manteniamo la speranza che la situazione possa avere una svolta positiva".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie