Causò 7 morti, arrestato per rapina

Nuove accuse per Aldo Arnone, polizia sequestra anche armi

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Nel 1982, con il fratello Roberto e altre persone, fece esplodere un palazzo a Torino, in via Tonello, per tentare una truffa all'assicurazione. Sette persone morirono, altre rimasero ferite. Oggi Aldo Arnone si è specializzato in rapine ai supermercati. Gli agenti della Squadra mobile l'hanno arrestato insieme a Salvatore Vacirca e Michael Monsolino, anche loro già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, dopo un colpo da oltre mille euro in contanti in un market di strada Altessano.
    Durante le perquisizioni, gli investigatori hanno sequestrato il revolver utilizzato per la rapina, un Smit & Wesson calibro 357 Magnum, con cinque proiettili e pronto a far fuoco. Dagli accertamenti è poi emerso che l'arma era stata rubata ad Ivrea.
    Gli inquirenti della Squadra mobile sospettano che il gruppo abbia messo a segno altre rapine a Torino.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie