Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Orban a Michel, 'su Kiev no consenso, si eviti fallimento'

Orban a Michel, 'su Kiev no consenso, si eviti fallimento'

"Avvio colloqui adesione pone fine a processo basato su merito"

05 dicembre, 15:04

(ANSA) - BRUXELLES, 05 DIC - Il premier ungherese, Viktor Orban, scrive nuovamente al presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, per chiedere di non inserire nell'agenda del prossimo vertice del 14-15 dicembre la discussione sull'avvio dei negoziati all'Ue dell'Ucraina e la revisione di bilancio proposta dalla Commissione che prevede, tra l'altro, un pacchetto di aiuti a Kiev fino a 50 miliardi di euro, "poiché l'ovvia mancanza di consenso porterebbe inevitabilmente a un fallimento". "Il Consiglio europeo - spiega Orban - deve evitare questo scenario controproducente per il bene dell'unità, la nostra risorsa più importante". Il premier magiaro punta il dito contro la raccomandazione dell'esecutivo comunitario di aprire i colloqui di adesione all'Ue di Kiev, sottolineando come ciò segni "la fine della politica di allargamento dell'Ue come strumento oggettivo e basato sul merito". Orban insiste quindi sulla necessità di elaborare "nuove opzioni" e di tenere "una discussione strategica sul nostro approccio generale e sulle politiche nei confronti dell'Ucraina". Quanto alla revisione di bilancio, Orban lamenta il fatto che finora le discussioni si siano "concentrate troppo sulla proposta della Commissione, che non è fondata, non è equilibrata e non è realistica". "È necessario - aggiunge - un nuovo approccio creativo e a prova di futuro, basato sulle realtà politiche e finanziarie degli Stati membri". (ANSA).
   

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati