Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Baltici,'decisioni ferme e mirate contro la crisi climatica'

Baltici,'decisioni ferme e mirate contro la crisi climatica'

'Russia sta compiendo ecocidio in Ucraina'

01 dicembre, 16:00

(ANSA) - VILNIUS, 01 DIC - "L'indipendenza energetica e il passaggio alle energie rinnovabili rappresentano per la Lituania un obiettivo strategico che sarà raggiunto attraverso l'adozione di decisioni ferme e mirate". Lo ha affermato il presidente della Lituania, Gitanas Nauseda, nel suo intervento di oggi a COP28 in corso a Dubai. Il politico lituano ha sottolineato che il suo paese intende aumentare di quasi sette volte la produzione di elettricità da fonti rinnovabili diventando un esportatore di energia verde entro il 2030. Nauseda ha, inoltre, ricordato che la Lituania intende ridurre le proprie emissioni di gas serra del 70% entro il 2030 e diventare un paese a impatto climatico zero entro il 2050. L'obiettivo di raggiungere di un impatto climatico zero entro il 2050 è stato ribadito anche dal presidente della Lettonia, Edgars Rinkevics, che ha invitato a impegnarsi per un costante aumento della consapevolezza sul legame tra cambiamento climatico, condizioni sociali e conservazione della biodiversità. Rinkevics ha anche toni duri all'indirizzo della Russia, accusata di ecocidio in Ucraina e aggravamento della crisi climatica. (ANSA).
   

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati