/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Iss, in Molise alte percentuali di consumatori di alcol

Iss, in Molise alte percentuali di consumatori di alcol

Regione maglia nera per consumi episodici eccessivi

CAMPOBASSO, 24 maggio 2024, 11:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Tra le regioni del Sud il Molise ha la percentuale di consumatori di alcol (18-69 anni) a 'maggior rischio' più alta della media nazionale. E' quanto emerge dai nuovi dati del sistema di sorveglianza 'Passi' dell'Istituto superiore di sanità (Iss) relativi al biennio 2022-2023. Numeri che destano preoccupazione anche per il 'Binge drinking' (Consumi episodici eccessivi). In questo caso il Molise si posiziona al primo posto in Italia.
    "In questo panorama - spiega l'Iss - la pandemia ha segnato, sia per gli uomini che per le donne e a tutte le età, un momento transitorio di riduzione del binge drinking e del consumo fuori pasto per il venir meno delle occasioni di socialità a causa delle chiusure dei locali imposte per il contenimento dei contagi, ma superata la pandemia i comportamenti hanno ripreso i trend pre-pandemici. L'attenzione degli operatori sanitari al problema dell'abuso di alcol appare ancora troppo bassa: appena il 7% dei consumatori a 'maggior rischio' riferisce di aver ricevuto il consiglio di bere meno".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza