Unistem Tour, a lezione di antropologia

Docente Manzi parla a oltre 200 studenti del Boccardi

(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 3 FEB - "L'Antropologia è una scienza che ha a che fare con l'uomo, cerca di interpretare la nostra natura attraverso il nostro passato, profondo, antichissimo, che ci lega alle altre creature viventi ed è ciò che ci consente di capire meglio chi siamo e anche dove andiamo". Così a Termoli Giorgio Manzi, accademico dei Lincei e professore ordinario all'Università La Sapienza, dove dirige il Museo di Antropologia "Sergi", parlando a 200 studenti dell'Istituto Boccardi, ai docenti ed alla dirigente scolastica Maria Maddalena Chimisso al Cinema Sant'Antonio. Una lezione dal titolo "Noi, Homo sapiens" quella tenuta dal docente nell'ambito della prima tappa del 2020 dell'UniStem Tour, iniziativa curata dal Centro UniStem dell'Università degli Studi di Milano e da Fondazione Tim, con l'obiettivo di coinvolgere migliaia di ragazzi delle scuole superiori, tra i 16 e i 19 anni, per ispirarli nella scelta di percorsi formativi e professionali nel campo della scienza e della tecnologia.

"Ci è piaciuta - spiega la preside Chimisso - l'idea del viaggio della scienza che va incontro ai ragazzi con messaggi importanti. Siamo convinti che per i nostri giovani sia stato un momento importante". "L'antropologia - ha proseguito Manzi - ci può aiutare a capire quali scelte dobbiamo fare oggi per gestire il futuro che ormai è nelle nostre mani. Il nostro futuro è fatto di scelte culturali che traggono profonde radici dal nostro passato per questo è importante conoscerlo. I cambiamenti climatici attuali sono poca cosa rispetto ai grandi cambiamenti del passato". Il docente si è concentrato sul percorso dell'evoluzione umana e sul posto dell'uomo nella natura parlando di storia attraverso una particolare prospettiva: quella del paleoantropologo, ovvero un naturalista che studia la specie umana e la sua evoluzione nel "tempo profondo". È intervenuto anche Nico Antenucci, dottorando in Farmacologia, che ha completato il suo percorso formativo presso l'Università degli Studi del Molise e che ha raccontato ai ragazzi la sua esperienza nel mondo della ricerca bio-medica, coinvolgendoli in un confronto stimolante, partecipato e orientato alle loro scelte e aspettative future. L'UniStem Tour tornerà in Molise il 27 maggio con una tappa a Isernia mentre, il prossimo 6 marzo l'Aula Magna dell'Università del Molise ospiterà l'UniStem Day.


   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie