54/a fiera tartufo bianco ad Acqualagna

50 eventi per sei giorni, talk show con Marcorè il 2 novembre

Lo chef stellato Mauro Uliassi, l'artista Neri Marcoré e lo stilista Brunello Cucinelli. Sono alcuni dei protagonisti della 54/a Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna che per sei giorni (27 ottobre, 1, 2, 3, 9 e 10 novembre) porta nella cittadina marchigiana in provincia di Pesaro e Urbino, 50 eventi tra cooking show, degustazioni, incontri, spettacoli, laboratori e premi all'insegna del prezioso tubero. "Apprezzato in tutto il mondo, tanto da essere riconosciuto assieme al tartufo d'Alba da una legge nazionale - ha ricordato il vicepresidente del Consiglio regionale Marche Renato Claudio Minardi, illustrando l'iniziativa ad Ancona, - il tartufo bianco di Acqualagna contribuisce a promuovere quel turismo enogastronomico che nel 2017 ha assicurato all'Italia 110 milioni di presenze, il doppio dell'anno precedente, di cui il 43% italiane e il 57% straniere, per un totale di 12 miliardi di euro".
    Alla fiera, il 're della cucina' potrà essere acquistato quest'anno a un prezzo di 2mila euro al kg, ed odorato o assaggiato a partire dagli stand di piazza Enrico Mattei e del Mercato Coperto, dove verranno allestiti gli show cooking di celebri chef che sveleranno al pubblico le loro ricette. Tra questi: Claudio Sadler, Giorgione, Max Mariola, Pietro Leeman, Rossella Errante e Uliassi, vincitore quest'anno della Ruscella d'oro, il vanghino col quale si estrae in tartufo.
    Il più alto riconoscimento della città verrà consegnato anche a Brunello Cucinelli, che animerà l'incontro "La bellezza salverà il mondo", mentre Marcoré sarà protagonista di un esilarante talk show il 2 novembre al Teatro Conti. Ci saranno anche laboratori di cucina per i bambini, cacce al tartufo con esperti del luogo, mostre fotografiche, visite esperienziali al locale museo del tartufo e la consegna del premio "Enrico Mattei Città di Acqualagna" all'imprenditore Giancarlo Paci (Profilglass di Fano). Infine assaggi di vini: dal Bianchello del Metauro alle altre etichette del territorio.
    Il tartufo, hanno spiegato il sindaco di Acqualagna Luca Lisi e il presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio regionale Marche Gino Traversini, traina l'economia locale non solo nel periodo di raccolta del tartufo bianco, ma anche durante tutto l'anno grazie alle 250 tartufaie di tartufo nero e a 12 aziende di commercializzazione del prodotto, con un export pari a circa 30 milioni di euro. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere