Arena acquisisce Diana costumi bagno

Co-ceo, marchio reputazione globale,possibile ulteriore sviluppo

Redazione ANSA TOLENTINO (MACERATA)

Arena, azienda di Tolentino (Macerata), del settore dell'abbigliamento sportivo per il nuoto, ha annunciato l'acquisizione dei diritti di marchio globale dello storico brand di costumi da bagno Diana.
    L'accordo riunisce due marchi italiani con un totale di 118 anni di eccellenza nel settore dell'abbigliamento sportivo acquatico.
    Fondata nel 1947 a Merate (Lecco), nel nord Italia, Diana ha preso il nome dall'antica dea della caccia della Grecia, da cui il logo aziendale - la freccia - è nato e depositato nel 1972.
    La società iniziò a produrre lingerie e intimo e nel 1955 si espanse nel mercato dei costumi da bagno. Fondato sui principi di alta qualità, innovazione, ricerca diligente di tessuti e stili, affidabilità e competenza, nel 1975 Diana ha prodotto Il primo costume da pallanuoto anti-presa, nonché la prima cuffia monoblocco con protezione frontale per pallanuoto.
    "L'allineamento della filosofia e dell'etica di Arena con quelle di Diana ha reso l'acquisizione una scelta naturale", osserva l'azienda. "Il marchio Diana - affermano i co-Ceo Giuseppe Musciacchio e Luca Selvatici - ha ancora una portata e una reputazione mondiale in tutta la comunità del nuoto.
    Riteniamo abbia un grande potenziale per essere ulteriormente sviluppato e che la sua eredità e il suo Dna si adattino molto bene agli obiettivi strategici a medio e lungo termine di arena.
    Intravediamo interessanti opportunità con Diana, sia nell'ampliamento del nostro portafoglio di prodotti sia nell'espansione geografica in nuovi paesi e regioni, inclusa l'Asia".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in