Marche

Mostre: 4.000 visitatori per Colocci e Raffaello a Jesi

Corto su umanista premiato al "Rome International Movie Awards"

   Si è chiusa bene a Jesi la mostra "Raffaello e Angelo Colocci. Bellezza e Scienza nella costruzione del mito della Roma Antica", esposizione "immersiva" dedicata ai rapporti artistici tra Raffaello Sanzio e l'umanista di Jesi, organizzata dal Comune di Jesi e dai suoi Musei civici nell'orbita delle celebrazioni dei 500 anni della morte dell'urbinate. Curata da Giorgio Mangani, Francesca Di Teodoro, Ingrid Rowland, Vincenzo Farinella e Paolo Clini, la mostra è stata visitata da 4.000 persone dal 20 maggio al 30 settembre.
    Per le attività collaterali, sono stati 200 i partecipanti all'Escape Room "La Misura del Cosmo" nella casa museo di Colocci, e 400 ragazzi impegnati in attività didattiche. Buona affermazione anche per il cortometraggio "L'uomo con il globo in mano", per la regia di Alessandro Tesei, dedicato appunto ad Angelo Colocci e ai suoi studi di cosmologia, da cui Raffaello trasse ispirazione per dare vita, forme e colori alla Stanza della Segnatura Vaticana, dove Colocci è appunto raffigurato con un globo in mano. Il video ha vinto la sezione "Best comedy" e "Best make up e Hairstylist" al "Rome International Movie Awards". La produzione è stata firmata da Sydonia Production, in collaborazione con Subwaylab e Atgtp Teatro Giovani Teatro Pirata. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie