Covid: Radio Senza Muri contro isolamento disagio mentale

Pazienti e operatori comunità Jesi speaker per parole di salute

(ANSA) - JESI, 01 MAR - Dalle residenze socio-riabilitative della Vallesina, in provincia di Ancona, gli utenti non possono uscire a causa della pandemia, ma continuano a diffondere in diretta streaming le loro "parole di salute" per gli ascoltatori di Radio Senza Muri. Una web radio comunitaria, resiliente, inclusiva e autogestita, di cui sono speaker pazienti e operatori, e tanti assistiti in appartamento. Radio Senza Muri è nata nel 2012 a Jesi grazie all'associazione Ya Basta e Centro Servizi Volontariato Marche, quale strumento di promozione del diritto alla salute. Il progetto, ispirato alla rivoluzione psichiatrica di Franco Basaglia, prende spunto da Radio La Colifata, prima radio al mondo nata dentro un manicomio, a Buenos Aires, e si collega al network nazionale delle Radio della Salute della Mente. Alla base del funzionamento c'è il dispositivo radiofonico gruppale (Drg), metodo di conduzione della trasmissione radiofonica assembleare in cui tutti possono partecipare. Prima dell'era covid si trasmetteva dalla Comunità alloggio Soteria, ma anche da parchi e piazze della città, ora invece il microfono passa virtualmente di mano in mano tra i vari conduttori collegati su piattaforma online da vari luoghi Tnt. Si va in onda ogni 15 giorni, di venerdì. "Dall'inizio della quarantena, ci siano scoperti fragili, bisognosi degli altri - spiegano gli organizzatori -.
    La radio ha evidenziato il bisogno di stabilire relazioni anche se isolati. La parola è terapeutica". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie